gardening.eu
  
Trova piante   indice

Cisto marino Cistus monspeliensis

Cisto marino l'articolo mi piace

Esposizione Cisto marinoSole pieno
Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare. Quando le temperature minime sono molto basse possiamo provvedere a proteggere gli arbusti pi¨ sensibili, ricoprendone le radici con foglie secche o paglia.In questo periodo dell'anno non dobbiamo preoccuparci per le temperature minime, Il Cisto marino infatti pu˛ sopportare una temperatura di alcuni gradi inferiore allo zero.

GeneralitÓ Cisto marino
Lo sviluppo Ŕ eretto, tendono a crescere sia in altezza, sia in larghezza, dando origine ad un arbusto arrotondato. Cisto marino Ŕ sempreverde; durante estate assume una colorazione bianco ; gli esemplari adulti sono di taglia piccola e raggiungono i 80 cm di altezza. Queste piante sono arbusti.

Concimazione Cisto marino
Per ottenere uno sviluppo rigoglioso Ú bene ricordare di concimare periodicamente i nostri arbusti; in primavera utilizziamo un concime ricco in azoto e potassio, che favorirÓ lo sviluppo della nuova vegetazione e dei fiori. Possiamo intervenire a fine inverno, mescolando al terreno attorno alla pianta una buona dose di concime organico o di concime chimico a lenta cessione. Durante la primavera poi Ú anche possibile intervenire periodicamente, con concimi liquidi o in polvere, da aggiungere all'acqua delle annaffiature, ogni 20-25 giorni.

Annaffiatura Cisto marinoTenere asciutto
Evitiamo di annaffiare Il Cisto marino eccessivamente, lasciando sempre che tra un'annaffiatura e l'altra il terreno rimanga asciutto per almeno un paio di giorni, quindi interveniamo bagnando il substrato in profonditÓ ogni 2-3 settimane , con 1-2 secchi d'acqua . Se decidiamo di coltivare un esemplare di Cisto marino in contenitore, ricordiamo che avrÓ esigenze leggermente diverse rispetto ad un esemplare coltivato in piena terra: prestiamo maggiore attenzione alle esigenze idriche e nutrizionali, e controlliamo pi¨ spesso l'eventuale sviluppo di parassiti.

Trattamenti Cisto marino
Con l'innalzarsi delle temperature diurne, all'inizio della primavera, Ŕ bene praticare un trattamento preventivo, con un insetticida ad ampio spettro, da praticarsi quando nel giardino non sono presenti fioriture. Prima che le gemme ingrossino eccessivamente Ŕ consigliabile anche praticare un trattamento fungicida ad ampio spettro, per prevenire lo sviluppo di malattie fungine, il cui dilagare Ŕ favorito dall'elevata umiditÓ ambientale.

Terreno Cisto marino
Porre a dimora in terreno soffice, con drenaggio accentuato.

Clima
Torba
Sabbia
Terriccio
Pomice
Corteccia
S. Organica
alpino
6
0
0
1
0
1
continentale
5
0
0
2
0
1
mediterraneo
4
0
0
3
0
1

Mi piace

Note Cisto marino

Nessuna nota. Le indicazioni fornite in questo articolo sono da intendersi per una pianta di dimensioni medie.

Questa pagina Ŕ relativa al clima continentale Ŕ possibile anche selezionare un altra fascia climatica. alpino mediterraneo

Inserisci un commento su questa pianta.