gardening.eu
  
Trova piante   indice

Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, Cefaglioni Chamaerops humilis

Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, Cefaglioni l'articolo mi piace

Fertilizzare Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, Cefaglioni
Ricordiamo di concimare i nostri arbusti frequentemente; possiamo fornire il concime arricchendo il terreno con stallatico, alla fine dell'inverno; oppure possiamo fornire un concime per piante da fiore, ogni 20-25 giorni, con le annaffiature. Se gli arbusti sono grandi, o coprono un'area estesa, possiamo utilizzare un concime granulare a lenta cessione, da fornire ogni 3-4 mesi. In primavera prediligiamo concimazioni ricche in azoto e potassio, per favorire lo sviluppo di nuova vegetazione e di fiori.

Coltivazione Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, Cefaglioni
La Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, Cefaglioni si sviluppa come un arbusto. Questa pianta in inverno assume una colorazione verde ; Ŕ di taglia piccola e pu˛ raggiungere i 1,5 m di altezza. Mantiene la foglia in inverno. La Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, Cefaglioni sviluppa lunghe fronde arcuate; il portamento Ŕ quello tipico delle palme, con un fusto abbastanza eretto nella parte bassa, che porta una chioma arcuata.

Annaffiare Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, CefaglioniTenere asciutto
Per quanto riguarda gli esemplari coltivati in vaso, ricordiamo che in genere necessitano di maggiori annaffiature, rispetto agli stessi arbusti posti in piena terra. Inoltre spesso manifestano maggiore sensibilitÓ alle temperature, molto elevate o molto basse, ed alle malattie dell'apparato radicale. Si consiglia di annaffiare queste piante solo quando il terreno Ŕ perfettamente asciutto con 1-2 secchi d'acqua , in genere si interviene circa ogni 2-3 settimane . Evitiamo gli eccessi.

Annaffiare Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, CefaglioniTenere asciutto
Si consiglia di annaffiare queste piante solo quando il terreno Ŕ perfettamente asciutto con 1-2 secchi d'acqua , in genere si interviene circa ogni 2-3 settimane . Evitiamo gli eccessi. Per quanto riguarda gli esemplari coltivati in vaso, ricordiamo che in genere necessitano di maggiori annaffiature, rispetto agli stessi arbusti posti in piena terra. Inoltre spesso manifestano maggiore sensibilitÓ alle temperature, molto elevate o molto basse, ed alle malattie dell'apparato radicale.

Malattie Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, Cefaglioni
Il clima primaverile, con un elevato sbalzo termico tra le ore diurne e quelle notturne, e piogge abbastanza frequenti, pu˛ favorire lo sviluppo di malattie fungine, che vanno trattate preventivamente con un fungicida sistemico, da utilizzare prima che le gemme ingrossino eccessivamente; a fine inverno si consiglia anche un trattamento insetticida ad ampio spettro, per prevenire l'attacco di afidi e cocciniglie. Ricordiamo sempre che i trattamenti vanno praticati quando nel giardino non sono presenti fioriture.

Terriccio Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, Cefaglioni
Questi arbusti prediligono un terriccio soffice e profondo, molto ben drenato.

Clima
Torba
Sabbia
Terriccio
Pomice
Corteccia
S. Organica
alpino
6
0
0
1
0
1
continentale
5
0
0
2
0
1
mediterraneo
4
0
0
3
0
1

Mi piace

Pianta Palma nana di S. Pietro, P. di Goethe, Cefaglioni

Nessuna nota. Le indicazioni fornite in questo articolo sono da intendersi per una pianta di dimensioni medie.

Questa pagina Ŕ relativa al clima mediterraneo Ŕ possibile anche selezionare un altra fascia climatica. alpino continentale

Inserisci un commento su questa pianta.